Al via la stagione 2017 di Formula 1

Stagione di Formula 1 2017

Il campionato di Formula 1 2017 riaccenderà i motori il 26 marzo in Australia sul circuito semicittadino di Melbourne e si concluderà il 26 novembre ad Abu Dhabi. I gran premi sono 20, uno in meno dell’anno scorso. In calendario gli appuntamenti storici: il 28 maggio la glamour corsa nel Principato di Monaco, il 16 luglio la storica gara di Silverstone e il GP d’Italia, a Monza, il 3 settembre. Confermato anche l’incantevole GP di Baku il 25 giugno.

Le nuove regole

Monoposto rivoluzionate e gomme più grandi per aumentare lo spettacolo

Sono molte le novità della Formula 1 2017. Innanzitutto, la gestione. Bernie Ecclestone ha venduto al colosso americano Liberty Media che prevede di introdurre al più presto un secondo gran premio negli USA, magari su un tracciato cittadino.

E’ nuovo anche il regolamento tecnico. Per migliorare lo spettacolo e catturare nuovi appassionati, i team e la FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile) hanno varato norme a dir poco rivoluzionarie rispetto a quanto visto fino alla passata stagione.

Le gomme, fornite dalla Pirelli, sono molto più grandi rispetto alla stagione passata: le anteriori passano da 245 a 305 mm, le posteriori da 325 a 405 mm), aumentato anche il passo, gli alettoni, le pance e i diffusori delle monoposto.

Con questi accorgimenti è garantita una maggior velocità in curva e più grip aerodinamico e meccanico, ma non va sottovalutato che ai piloti viene chiesto un notevole sforzo fisico e che la maggior velocità di punta potrebbe causare brutti incidenti soprattutto in curva. Le Power Unit ovvero i motori ibridi restano invariati, cambia solo la possibilità di svilupparli liberamente. Abolito il sistema dei “gettoni”.

Dieci team e venti piloti

Dopo il ritiro di Rosberg, Hamilton è il favorito per il titolo, ma Ferrari e Red Bull ci credono.

I team ai nastri di partenza del Circus sono 10, ognuno con 2 piloti per un totale di 20. La stagione di Formula 1 2017 si caratterizza per una particolarità: l’assenza del campione del mondo in carica. Nico Rosberg, infatti, si è ritirato subito dopo aver vinto il titolo nell’ultima gara ad Abu Dhabi.

E’ il quinto pilota che fa questa scelta, l’ultimo fu Alain Prost nel 1993. Al via del GP d’Australia, ci saranno 20 piloti. Lewis Hamilton su Mercedes è il gran favorito.

L’anglocaraibico punta al quarto alloro tanti quanto Prost e Vettel. Avrà come compagno di squadra il finalndese Valtteri Bottas che ha preso il posto di Rosberg. Daniel Ricciardo e Max Verstappen sono la coppia della Red Bull-Renault, vettura bella e molto performante.

Per lo scettro: l’australiano sembra più completo del giovane olandese che però dalla sua ha una grinta e un talento unici. Vettel e Raikkonen sono i due alfieri della Ferrari.

La SF70H sembra molto affidabile, eccellenti anche i tempi segnati ai test di Barcellona, ma vincere il campionato sembra un’impresa proibitiva. L’obiettivo più realistico è quello di tornare a essere seconda forza mondiale.

La Williams spinta dal motore Mercedes è affidata al veterano Massa e al debuttante Lance Stroll, mentre sulla Force India ci sono Sergio Perez e Esteban Ocon. Nei test pre-season di Barcellona si sono ben comportate anche l’italiana Toro Rosso-Renault di Daniil Kvyat e Carlos Sainz jr. e la Renault di Nico Hulkenberg e Jolyon Palmer.

A seguire l’americana Haas-Ferrari di Romain Grosjean e Kevin Magnussen e la Sauber-Ferrari di Marcus Ericsson e Pascal Wehrlein. Il team decisamente più in difficoltà e al di sotto delle aspettative è la McLaren-Honda di Fernando Alonso e dell’ottimo rookie Stoffel Vandoorne.

Mar 9, 2017 | Postato da nel Motori | Commenti disabilitati su Al via la stagione 2017 di Formula 1